16/02/09

Lo Bouilloun de Baselie


L'abitudine di mettere pane (sovente nero) e Fontina nella minestra o nel brodo era (è) molto diffusa tra le persone delle generazioni precedenti (lo faceva sempre anche nonno Masorien). Immaginiamo che, le nonne Baselie della valle abbiano cercato di nobilitare questa abitudine per fare la seupa della Domenica (il suono eu si pronuncia alla francese, come bleu o Depardieu :-)
Cominciamo dal brodo (lo Bouilloun che si legge alla francese e si pronuncia bugliun) come lo faceva? La carne la compravano raramente (ricevevano dei pezzi dal macellaio al quale vendevano i capi da abbattere?) o riutilizzavano le ossa del Bouli Achétou?.
Ieri siamo andati a dal macellaio con l'intenzione di farci dare delle ossa per un brodo povero poi abbiamo visto della testina (la guancia) e abbiamo optato per bollito più brodo per seupa :-)


Nell'acqua fredda abbiamo messo:
un porro dell'orto conservato con metodi antichi. (In un secchio pieno della stessa terra nella quale era cresciuto)
una foglia di alloro dall'albero dietro casa
un gambo di sedano (comprato fresco ma Baselie avrebbe usato uno di quelli conservati in cantina sotto la sabbia)
una carota (vedi sopra)
due pezzi di ossi bovini (noi freschi ma Baselie avrebbe usato quelli del Bouli dei giorni precedenti)
Quando l'acqua è arrivata ad ebollizione abbiamo aggiunto la testina tagliata in quattro e alla ripresa del bollore, aggiunto il sale.

Questa sera mangeremo la guancia e metteremo la pentola con il brodo sul balcone, proprio come faceva nonna Baselie. Domani mattina toglieremo il grasso rappreso e metteremo in frigo o in congelatore per quando avremo tempo e voglia di fare una seupa (più nota come seupetta).

5 commenti:

Giovanna ha detto...

anche qui fa freddo, e un buon brodo ci starebbe benissimo...
buona settimana

cuochetta ha detto...

Il metodo del brodo sul balcone... che bello... mi ricordate la mia di nonna :)

mmm che voglia di uan buona seupa...
Buona settimana!
Anna

Tar e Tifla ha detto...

Ricordiamo la nonna per il brodo, il balcone o l'età? :-)
Remy

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Leggendo il commento di cuochetta mi è venuto un dubbio sulla mia età ... anche io metto sul balcone la pentola del brodo ...

marinella ha detto...

Anch'io sgrasso il brodo in questo modo, anche se devo dire che la testina che prendo dal mio macellaio cede pochissimo grasso.
Baci e buona seupa.