20/01/09

La Potse


Questa vecchia potse, o pala scrematrice, ci è stata prestata da Carlo il tempo di una foto.
Per noi valdostani, di nascita o d'importazione, è un oggetto importante. Chi non ne ha una vera ne possiede almeno una in miniatura, acquistata alla Fiera di Sant'Orso. Noi ne abbiamo una nel barattolo del sale grosso e una nella tisana contro i malanni invernali (quest'ultima ha lavorato parecchio negli ultimi giorni :-(


Dal sito ufficiale della Regione Valle d'Aosta, apprenderete che si tratta di "un largo mestolo di legno provvisto di una corta impugnatura, ancor oggi utilizzato nell'intero processo di trasformazione del latte. Con gesto esperto il casaro raccoglie con questo attrezzo, generalmente realizzato in legno di acero, la panna che affiora sulla superficie del latte lasciato riposare dopo le mungiture".
Nella lavorazione del latte intero appena munto che consente invece di fare la Fontina la potse viene per esempio usata per mescolare il caglio al latte.
Quest'anno la potse sarà il simbolo distintivo degli espositori della 1009ª Fiera di Sant'Orso, che si terrà come ogni anno il 30 e il 31 gennaio nelle vie del centro storico di Aosta.
Questo simbolo cambia ogni anno e anche i visitatori potranno portarsene a casa una copia come ricordo ricordando che ... come tradizione vuole, acquistare un oggetto a Sant'Orso porta fortuna.

6 commenti:

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Non mi tengo ... il nome del blog ha un significato? è legato alla foto del delicato fiore lilla?

Tar e Tifla ha detto...

essi, il fiore è legato al nome e il nome è una delle tante parole occitane presenti nel francoprovenzale che parliamo in valle. nei prossimi giorni pubblicheremo un post per parlare del nome del blog ma, nel frattempo... e se provaste ad indovinare che fiore è?
Naturalmente il premio sarà la nostra sconfinata ammirazione :-)

Gatadaplar ha detto...

^___^ è il fiore della patata!!!!

Wiki docet! :DDD

Un bacione e in bocca al lupo per il nuovo blog! Vi seguirò (come seguo Remy&Cat) perchè amo la Val D'Aosta, ci sono stata 3 anni fa in vacanza e non me la scordo più!
Un abbraccio!

Tar e Tifla ha detto...

Brava, ci hai preso!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Accidenti hanno già indovinato ... mi consolo con una fetta di pane :-)

Tar e Tifla ha detto...

Magari spalmata con un filino di miele di castagno e ricoperta con una fetta di lardo si Arnad :-)